8
Set
outsourcing

L’OUTSOURCING. UN PROCESSO FONDAMENTALE PER L’IMPRESA MODERNA

 “Il mio umile lavoro è stato mostrare alla gente in che modo risolvere le proprie difficoltà”. (Ghandi)

Complessità dello scenario economico

Tutti i modelli di impresa a rete basano, fondamentalmente, il proprio modello gestionale sull’esternalizzazione delle attività che non fanno parte del core business se non quando, anche, sull’esternalizzazione di parte delle attività del core business.

Le esternalizzazioni che un’impresa può mettere in pratica sono sostanzialmente quattro:

  • L’esternalizzazione di una quota di attività del proprio core business. In questo caso l’obiettivo aziendale è quello di minimizzare i rischi di eventuali cadute della domanda; la minaccia di una simile politica può venire dai sub-fornitori che possono diventare competitori. L’azienda dovrà evitare questo rischio realizzando con i/il subfornitori/e una stabile partnership, che preveda per il subfornitore stesso una diversificazione della produzione grazie a sistemi di produzione flessibili.
  • Il facility management. L’azienda fa un monitoraggio di tutte le attività che non concorrono al core business e che rientrano nel segmento delle facility: servizi elettrici, idraulici, telefonici, di traslochi interni, di guardiania, di giardinaggio, di catering, di pulizia, di gestione del parco macchine, di gestione degli impianti termici e di climatizzazione, di gestione di fax e stampanri ecc. e li affida ad aziende esterne. L’esternalizzazione delle facility ha creato un nuovo segmento di mercato: il Global service di facility aziendali. L’azienda preferisce infatti stipulare un contratto con un unico fornitore, piuttosto che con più fornitori.
  • L’esternalizzazione della gestione immobiliare. Tutte le grandi aziende stanno scorporando i beni immobili in una Real Estate Co. indipendente, cui è affidata la gestione e/o la vendita degli immobili.
  • Il project financing. Si tratta dell’esternalizzazione dell’attività di ricerca di finanziamenti per importanti progetti industriali; l’azienda si rivolge ad un consorzio di banche, affiancate da uno o più technical advisor (società inglesi si sono specializzate in questo tipo di attività), che analizzano il progetto di investimento sia dal punto di vista tecnico che da quello economico e finanziario. Il consorzio di banche seguirà, mediante i technical advisor, il progetto lungo il corso della sua reralizzazione.

L’ impresa, negli ultimi dieci-quindici anni, ha subìto trasformazioni, che non è ridondante chiamare epocali, sospinta da quello che Edward Luttwak chiama il “turbocapitalismo”.

Queste trasformazioni hanno visto, man mano, valorizzati, all’interno dell’impresa, la customer satisfaction, l’esternalizzazione di parte delle attività, la partnership, la produzione flessibile, le tecnologie informatiche e della comunicazione, i valori immateriali, come risorse umane, creatività, innovazione. i modelli concreti di azienda moderna. Esse sono i principi base di gestione aziendale e devono porsi come obiettivo la leadership attraverso una gestione eccellente dell’impresa, l’attenzione ai parametri indicativi del suo stato di vitalità, l’utilizzo degli strumenti più appropriati per contrastare, o meglio, anticipare, le trasformazioni del mercato e, più in generale, degli scenari economici. E’ proprio in questo ambito che vengono analizzati compiti e virtù dell’imprenditoria stessa orientata  ai principi dell’economia classica, cioè, di un “soggetto preposto alla creazione di ricchezza”. Non è un caso che questa materia sia oggetto di una contrattualistica ad-hoc.

Il tema dei “livelli di servizio”, da sempre critico, anche nei rapporti fra la gestione dei sistemi informativi aziendali e i clienti interni, diventa cruciale nel momento in cui alcuni servizi sono resi da soggetti esterni all’azienda. In tale situazione è fondamentale avere definito interfacce chiare fra cliente e fornitore per poter dirimere, in modo inequivocabile e senza strascichi, gli eventuali contenziosi. La misura delle prestazioni è il presupposto necessario su cui operare per poter prima definire i livelli di servizio, poi verificarne il rispetto e gestire gli eventuali risvolti contrattuali.

CONTATTACI PER COLLABORARE INSIEME!

Ufficio Marketing – Solo Servizi Alberghi

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Contatti





NOME:

E-MAIL:

MESSAGGIO:



S.S.A. SOLO SERVIZI ALBERGHI

00178 Roma (RM)

Tel. +39 06 92956768

Fax : +39 06 92956768

E-Mail: info@soloservizialberghi.it