20
Lug
testata-02-825x375

Tax credit per il turismo

Sapete tutti di cosa stiamo parlando? Sicuramente il titolo ci fa pensare ad una agevolazione. Cerchiamo di capirne di più.

Il tax credit per la digitalizzazione è stato introdotto con la legge Art Bonus e prevede la deducibilità del 30% delle spese sostenute dalle imprese del comparto per la realizzazione di servizi on line per la promozione e la commercializzazione dell’offerta turistica.

In pratica le imprese turistiche che hanno investito in siti web o in attività di digitalizzazione dei loro servizi potranno godere di uno sconto fiscale del 30% dell’importo sull’investimento totale. Dal 13 luglio 2015, e fino alle ore 12 del 24 luglio 2015 sarà possibile presentare le istanze relative alle spese sostenute nel 2014 per investimenti nella digitalizzazione dell’offerta.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) verificherà l’ammissibilità della richiesta sulla base dei requisiti soggettivi, oggettivi e formali, nei limiti delle risorse disponibili.

Potranno usufruire di questa agevolazione:

– Strutture alberghiere con almeno sette camere

– Strutture extra-alberghiere (esempio affittacamere e bed & breakfast)

– Esercizi ricettivi aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari

– Agenzie di viaggio e tour operator

Gli interventi che rientrano negli investimenti nella digitalizzazione coperti da questo decreto sono:

– Spese in comunicazione e marketing per il web

– Spese per ottimizzare il sito web al mobile

– Spese per impianti wi-fi

– Spese in formazione del personale

– Spese per programmi e sistemi informativi per la vendita diretta di servizi e pernottamenti

– Spese per strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità

La domanda per godere di questo sconto fiscale deve essere presentata in via telematica al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e deve specificare:

– Il costo complessivo degli interventi e l’ammontare totale delle spese eleggibili

– L’attestazione dell’effettività delle domande sostenute

– Il credito d’imposta spettante.

Inoltre si dovrà allegare la seguente documentazione:

– Dichiarazione, da parte dell’imprenditore, degli interventi effettuati

– Attestazione dell’effettivo sostenimento delle spese relative

– Dichiarazione relativa ad altri aiuti “deminimis” eventualmente fruiti.

 

Per maggiori informazioni, visitate il sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Contatti





NOME:

E-MAIL:

MESSAGGIO:



S.S.A. SOLO SERVIZI ALBERGHI

00178 Roma (RM)

Tel. +39 06 92956768

Fax : +39 06 92956768

E-Mail: info@soloservizialberghi.it